fbpx

I 9 luoghi da visitare del rione Sanità, una domenica in compagnia

I 9 luoghi da visitare del rione Sanità, una domenica in compagnia per visitare uno dei rioni più affascinanti della città di Napoli. Accompagnati da una guida autorizzata, visiteremo ben 9 luoghi caratteristici del quartiere Stellada Porta S. Gennaro al Cimitero delle Fontanelle, passando per la casa di Totò.

Ecco il tour nel dettaglio:

  1. Porta San Gennaro
    Partiremo da Porta San Gennaro, la porta a nord dell’antica città di Neapolis, il cui nome deriva dal passaggio dei fedeli verso tomba di San Gennaro. Qui troveremo l’affresco di Mattia Preti, artista calabrese che realizzò opere artistiche su tutte le porte della città.
  2. Chiesa e Casa dei Padri della Missione ai Vergini
    Successivamente ci muoveremo verso la Chiesa e Casa dei Padri della Missione ai Vergini, uno dei complessi religiosi più grandi della città di Napoli che ospita la terza biblioteca più grande di Napoli progettata da Luigi Vanvitelli.
  3. Chiesa di Santa Maria dei Vergini
    Andremo poi verso la Chiesa di Santa Maria dei Vergini una delle parrocchie più antiche di Napoli e qui troveremo i documenti relativi al battesimo di Sant’Alfonso, di Antonio de Curtis (in arte Totò) e il contratto di matrimonio mistico di Bartolo Longo, il fondatore del Santuario di Pompei e visiteremo la parte sottostante dove sono conservati affreschi della scuola di Giotto.
  4. Palazzo Moscati detto dello Spagnuolo
    Passeremo per Palazzo Moscati detto dello Spagnuolo, acquistato da Tommaso Atienza conosciuto come “Lo Spagnolo” costruito da Nicola Moscati nel 1738.
  5. Palazzo de’ Liguoro detto di Sant’Alfonso
    Il palazzo, forse non molto attraente sul profilo architettonico , è stato il luogo dove si è formato “il più napoletano dei santi ed il più santo dei napoletani”: sant’Alfonso. Tra le altre o, san Gerardo Maiella.
  6. Palazzo Ravaschiero-Sanfelice
    Il palazzo fu progettato dall’architetto Ferdinando Sanfelice grazie anche all’appoggio della moglie, Agata Ravaschiero, tra il 1724 e il 1728. Si può ammirare una delle più belle scale del tardo barocco. Tra queste mura, sono state effettuate alcune riprese del film Questi fantasmi con Sophia Loren e Vittorio Gassman; inoltre il maestro Antonio de Simone, ha trovato ispirazione per la sua celebre opera la Gatta Cenerentola.
  7. Casa di Totò
    La casa (chiusa al pubblico) dove il principe Antonio de Curtis, appena nato fu trasferito, è ad angolo di una via molto importante anche se poco nota ancora: la via Santa Maria Antesaecula.
  8. Basilica di S.M. della Sanità
    La basilica più barocca della città è opera di fra Nuvolo, lo stesso architetto del Campanile del Carmine.
  9. Cimitero delle Fontanelle
    Termineremo il tour visitando il Cimitero delle Fontanelle le cui cave di tufo furono utilizzate per la sepoltura a partire dal 1656, anno della peste che provocò almeno trecentomila morti, fino all’epidemia di colera del 1836.

Contributo tour
Adulti: 8 €
Ragazzi sotto i 18 anni: 2 €

✎ Informazioni e prenotazioni (obbligatoria):
✆ Whatsapp/Telefono: 392.9161691
 Email: info@lucisunapoli.it

 Messaggio Facebook: http://m.me/lucisunapoli
Indicare il nominativo, il numero di posti da riservare
Il pagamento avviene in locale

 Durata evento: circa 2 ore e 15 minuti

◷ Appuntamento:
Appuntamento ore 10.15 spazio antistante ingresso LINEA 2 – USCITA CAVOUR

La visita si terrà al raggiungimento di almeno 20 partecipanti

Condividi Questo Evento ad un amico
Biglietto

La prenotazione riserva per il numero di partecipanti da indicare nel modulo un numero di posti per la visita guidata.

€8
I Dettagli Dell'Evento